Le acque del Parco

I fiumi Una, Unac e Krka rappresentano i tre gioielli del Parco nazionale della Una. La Una nasce nel villaggio di Donja Suvaja ai piedi della montagna Stražbenica in Croazia. È una sorgente carsica di tipo ascendente ed è caratterizzata da sfumature verdi-blu. Quando entra nel territorio bosniaco, la Una assume le peculiarità di un fiume di montagna con le sue cascate di travertino e i salti, che si possono ammirare a Martin Brod, Štrbački buk, Troslap, Dvoslap e Ripač.

A Martin Brod e Štrbački Buk l'acqua scorre sul travertino, una roccia sedimentaria calcarea di deposito chimico molto utilizzata in edilizia, fin dall'antica Roma. Il mondo animale e vegetale della Una contribuisce alla formazione del travertino: le briofite, ad esempio, sono adatte a mantenere la calcite precipitata e agevolano così i depositi di questa roccia calcarea.

Il fiume Unac nasce sotto la montagna Šator a un'altitudine di 876 m, attraversa la gola Pojila e arriva a Martin Brod passando per una gola stretta, a 350 metri di profondità. La lunghezza totale della Unac è di 66 km. La Unac vanta una dozzina di affluenti e sorgenti ed è a sua volta il principale affluente della Una. In estate una parte del fiume si prosciuga, creando un laghetto di acqua calda ricco di pesci.

Il fiume Krka scorre al confine con la Croazia e percorre i suoi 5 km nel territorio del Parco nazionale della Una. Nasce ai piedi del pianoro del villaggio di Cvjetnić. L'accesso alla fonte è suggestivo: un'escursione di una giornata vi porterà tra boschi e aree montuose, fino alla valle in cui si trovano la fonte e il vecchio mulino. Alcuni tratti dei fiumi Una e Unac sono rinomati per la pesca a mosca e rappresentano aree di interesse per appassionati da tutta Europa.