Mammiferi

Tra le 60 specie di mammiferi che popolano l'area del Parco Nazionale della Una, nove appartengono a insettivori, 13 a carnivori, tre a ungulati, 17 a roditori, una a lagomorfi, 16 a pipistrelli ma si presume che vi siano altre nove specie di pipistelli.

Tra i roditori si menzionano: l'arvicola di Fatio (Microtus multiplex), il quercino (Eliomys quercinus), la nutria (Myocastor coypus) e il topolino delle risaie (Micromys minutus). Tra i mammiferi del Parco Nazionale della Una vi sono due specie endemiche: l'arvicola delle nevi (Chionomys nivalis) – tipico dell'area euro-Mediterranea, e l'arvicola di Fatio (Microtus multiplex) – proveniente dalle Alpi orientali.

La legge sulla protezione della natura e il regolamento relativo alla protezione di determinati mammiferi (NN 31/95) tutelano 33 specie di mammiferi presenti nell'area del Parco Nazionale della Una. A rischio di estinzione anche pipistrelli, tre grandi predatori (il lupo, la lince e l'orso), lontre, tassi, donnole ed ermellini

50 specie animali presenti nel Parco Nazionale della Una sono protette dalla Convenzione di Berna (1982): 24 specie sono tutelate nell'Appendice II (specie strettamente protette, fauna), mentre 26 nell'Appendice III (specie protette, fauna).